9 cose da dire per motivare il tuo team

motivare il teamLa motivazione dei propri collaboratori è diventata una variabile strategica per l’impresa in quanto può far realmente la differenza fra raggiungere o mancare gli obiettivi di performance stabiliti.
Per questo motivo elenchiamo nove frasi da dire al tuo team.

1. Questa è la situazione. Le persone vogliono sapere cosa sta succedendo intorno a loro. Inoltre non condividere le informazioni col proprio team ha la conseguenza di demotivare i componenti del team e li fa sentire sottovalutati, esclusi.
2. Ecco il nostro piano. Un buon leader dovrebbe condurre il proprio team verso gli obiettivi. Se il team conosce il piano da applicare può dare consigli, essere più partecipe e potrebbe aumentare la motivazione nel compiere le azioni che puntano al completamento del piano. Naturalmente la conoscenza del piano facilita anche eventuali NO alle azioni dei singoli componenti del team che portano lontano dal piano o addirittura lo ostacolano.
3. Di cosa hai bisogno? Sempre più spesso le persone hanno bisogno di essere comprese sia a livello personale che professionale e che l’azienda punta anche al loro successo personale. Inoltre per realizzare con maggiore efficacia i piani aziendali serve utilizzare a pieno i talenti delle persone. Chiedere ai collaboratori di cosa hanno bisogno, aiuta a comprenderli meglio, capire le loro aspirazioni e trovare un percorso comune e condiviso tra obiettivi personali ed aziendali.
4. Dimmi la tua opinione. Chiedere idee ed opinioni ai tuoi collaboratori li fa sentire parte del team e dei progetti aziendali. Chiedere opinioni è sicuramente meglio che semplicemente comunicare la propria opinione. Le persone, nel lavoro, sono così abituate a conformarsi e celare le vere opinioni, che spesso risulterà molto difficile ottenere spontaneamente la loro opinione.
5. Ricorda i valori aziendali. Non puoi essere sempre al fianco dei tuoi collaboratori nel momento che prenderanno delle decisioni in azienda, ma puoi ricordare i valori dell’azienda dando quindi una guida generale che faciliterà decisioni più in linea con vision e mission aziendali.
6. Mi fido di te. Se non vi fidate di qualcuno del team, probabilmente quella persona non dovrebbe far parte del vostro team! Hai bisogno di fidarti di loro, della loro integrità e del loro giudizio, delle loro capacità e soprattutto è importante che loro sappiano di quanta fiducia hai in loro.
7. Potete contare su di me. Questo punto è il rovescio della medaglia del punto precedente. Anche il tuo team deve fidarsi di te e sapere che può contare su di te, sulla tua presenza, sul tuo aiuto.
8. Possiamo fare meglio. Una delle parti più difficili di essere capo, o leader, è quello di spingere il vostro team ad un livello superiore. Come detto occorre congratularsi con loro quando le cose vanno bene ma anche far notare quando il team non sta esprimendo il suo intero potenziale.
9. Celebriamo i successi. E’ molto pericoloso creare una cultura aziendale per cui l’unica ricompensa per un gran lavoro svolto è altro lavoro da svolgere. E’ importante celebrare i propri successi e quelli del proprio team, sia per le grandi che le piccole vittorie.